Notiziario Marzo 2015


Adunata L'Aquila 2015




Gruppo Alpini Varese
Ora ci puoi trovare anche su Facebook


Si è svolta con successo la festa di San Giuseppe a Varese, due giorni di iniziative e di proposte attorno alla chiesetta nella piazza omonima. Una messa assai partecipata si è svolta nella mattinata del giorno 19 marzo, celebrata dal vescovo monsignor Luigi Stucchi con richiamo al santo patrono degli artigiani. Al termine della messa è stato consegnato il tradizionale Attestato di gratitudine, che quest’anno è stato conferito al Gruppo Alpini di Varese. Alla presenza del sindaco Fontana, e degli assessori Ghiringhelli e Longhini, e dopo un breve saluto di Bifulco, è spettato ad Angelo Monti la lettura della motivazione della consegna: il Gruppo Alpini Varese “è stimolante presenza socio-culturale concretamente interpretando, con generosa e coinvolgente dedizione, i valori dell’umana solidarietà innervati nel comportamento operativo del glorioso corpo di fanteria di montagna”.
(Fonte VareseReport, leggi tutto l'articolo)

 



GRAN PREMIO SESTERO ONLUS - Primo evento nato dalla rete di solidarietà "VaresèSolidale" per sensibilizzare la cittadinanza e raccogliere fondi. Si tratta di una manifestazione non competitiva alla quale tutti possono aderire, organizzata da Sestero Onlus in collaborazione con la Soc. Ciclistica Alfredo Binda, che si svolgerà a Varese domenica 15 Marzo 2015, come da programma allegato.

Assemblea ordinaria dei soci - Anno 2015
Elezione del nuovo Consiglio per il triennio 2015-2017


CAFFE' CORRETTO

Il Gruppo Alpini Varese in collaborazione con il Comune di Varese presenta la terza edizione dei pomeriggi di incontri culturali. Alla fine dell’incontro il Gruppo sarà lieto di offrire ovviamente un caffè o, se gradito, un aperitivo.

Durata incontro 17.30 - 19.00.
Tutti gli incontri si terranno presso la sede degli Alpini - Via degli Alpini, 1 - Varese

Per info: pagina contatti - Ingresso libero




Fotografie del mulino costruito in Burkina Faso e finanziato dal Gruppo Alpini Varese grazie all'interessamento della nostra socia Fernanda Piccinelli